Cosa rende i viaggiatori più sicuri.

Ci sono centinaia di tipi di viaggiatori, provenienti da altrettanti paesi ma quello che accomuna tutti e il desiderio di una bella vacanza il tranquillità e sicurezza. Ognuno quindi ha i suoi metodi per preservare la propria privacy.

Come immaginabile, la stragrande maggioranza dei viaggiatori ha dichiarato che una delle misure prese per stare al sicuro è tenere la porta della camera chiusa a chiave in ogni momento.

La maggior parte delle porte delle camere d’albergo si blocca automaticamente, ma il mercato offre anche una serie di soluzioni che possono assicurare livelli ulteriori di sicurezza. Articoli come cunei fermaporta, chiavistelli portatili e allarmi da viaggio per porte possono aiutare un viaggiatore a proteggere la propria stanza in modo più efficace.

Più di un terzo dei viaggiatori hanno l’abitudine di rimuovere la chiave della stanza dal suo astuccio, in modo che le persone non possano collegare la chiave al numero della stanza. I clienti che sono più propensi a farlo (quasi la metà) sono quelli provenienti dall’America.

Un’altra tattica, adottata dal 30% dei viaggiatori a livello globale, è quella di mettere il cartello ”non disturbare” sulla porta quando escono dalla stanza.

Gli ospiti credono anche che il piano dell’hotel in cui si trovano possa influire sulla loro sicurezza. Quasi un viaggiatore su quattro preferisce optare per un piano più alto quando possibile, mentre il 15% sceglie un piano più basso. Circa un viaggiatore su cinque ha dichiarato di voler evitare di soggiornare al piano terra.